BRV Bonetti Rubinetterie Valduggia S.r.l.

MODVLVS

Regolare e distribuire energia pulita

789R

Valvola deviatrice termostatica regolabile con elevate prestazioni. Campo di regolazione da 38°C a 54°C. Kvs 2,5 verso la porta 1, 3,5 verso la porta 2.

Scheda prodotto

MCCS 745

Gruppo di ricircolo anticondensazione e distribuzione con controllo termostatico della temperatura di ritorno verso generatori di calore a combustibile solido.

Scheda prodotto

ModvFresh 2

Gruppo di produzione istantanea di acqua calda sanitaria (ACS) con regolazione elettronica e circolatore ad alta efficienza.

Scheda prodotto

DomvS Circ 2

Kit di ricircolo ACS per bollitore ad accumulo. Temperatura ACS regolabile da 35 a 60°C. Disponibile versione provvista di circolatore con sensore di temperatura e timer.

Scheda prodotto

M2 MIX3 FIX - DN25

Modulo a due vie con valvola miscelatrice a 3 vie con controllo elettronico per temperatura costante. Riscaldamento e raffrescamento.

Scheda prodotto

Kascata

Sistema per il collegamento in cascata di più moduli ACS ModvFresh, per portate fino a 200 l/min e potenze fino a 500 kW. Funzione antilegionella per evitare inquinamento batterico.

Scheda prodotto

M2 FIX3 CS - DN20

Modulo a due vie con valvola termica di ricircolo per caldaie a combustibile solido. Circolatori ad alta efficienza. Temperatura di apertura 60°C, 45°C o 55°C.

Scheda prodotto

514

Valvola a sfera con filtro integrato, utilizzabile per carico impianto. Il filtro può essere rimosso per essere pulito o ispezionato. Finitura nichelata.

Scheda prodotto

Solare termico

Solare termico

Lo specifico programma ModvSol BRV, grazie alla praticità di ModvlvS, rende disponibile una gamma completa di gruppi ed accessori per circuiti solari.
Allo scopo di offrire un servizio sempre migliore ai Clienti, i prodotti vengono testati e collaudati presso il laboratorio e successivamente installati nei nostri locali.
 

  ModvSol si distingue per la facilità e rapidità di installazione. Il gruppo è composto da un ramo di mandata e uno di ritorno, è premontato, ed è inserito in un elegante box di isolamento installabile sia alla parete che al bollitore grazie ad una speciale piastra posteriore metallica.

I modelli offrono vantaggi importanti, quali la presenza di un gruppo di sicurezza omologato CE e TÜV con manometro progettato per lo specifico uso solare nonchè di un pratico regolatore di portata che consente anche un’agevole messa in funzione dell’impianto.
Il regolatore di portata prevede, in posizione ravvicinata, i rubinetti di carico/scarico che permettono di minimizzare la quantità di aria residua in circolazione dopo l’operazione di carico. Le valvole a sfera immediatamente prima e dopo al circolatore, ne permettono la rimozione comodamente senza dover ricorrere allo svuotamento dell’impianto. Tutte le guarnizioni utilizzate sono resistenti ai glicoli. Il gruppo ha una temperatura di funzionamento di 120°C ma, per un breve periodo, sopporta temperature fino a 160°C. Sono disponibili varie misure di raccordo.  
  Nella fotografia a lato è inquadrato un impianto ‘pilota’, installato nel 2005 e tuttora operativo, con circolatore a bassa tensione. Alimentato da un pannello fotovoltaico risulta completamente autonomo dal punto di vista energetico. Esso viene utilizzato quotidianamente per verificarne le funzionalità ed è installato in un ambiente a disposizione di clienti e visitatori.
Il disaeratore, di serie sulla maggior parte dei modelli, elimina in modo continuo ed efficace le bolle d’aria presenti nel circuito; quando infatti il fluido termovettore attraversa il componente, la significativa differenza di sezione tra questo ed il resto del circuito induce una riduzione della velocità di circolazione del fluido stesso, favorendo l’aggregazione delle microbolle che migrano quindi verso la valvola di sfiato.

La costante ricerca della qualità ha inoltre spinto
BRV a realizzare un’ analisi sul disaeratore
di cui è disponibile il test report.

disegno modello 2005
  Proposta per la prima volta da BRV sul mercato europeo nel 1999, la speciale valvola di non ritorno “Solar” inserita sia nel ramo di mandata che nel ramo di ritorno, impedisce la migrazione di energia dal serbatoio al collettore solare in qualsiasi condizione di utilizzo, con bassissime perdite di carico, a vantaggio dell’efficienza del sistema. E’ possibile inoltre escluderla in caso di manutenzione (es. svuotamento dell’impianto), ruotando la manopola portatermometro di 45°.
Oggi la sfera “Solar”, utilizzata in tutto il mondo da svariati produttori, è diventata un importante punto di riferimento per gran parte dei sistemi termici a circolazione forzata.


Esempi di montaggio

Produzione di calore:
Caldaia a combustibile solido.

Caricamento puffer dalla caldaia:
Gruppo anticondensa M2 MIX3 CS DN32;
Δt 20 K.

Caricamento puffer dal circuito solare:
Variante 1: utilizzo di un modulo solare S2 Solar 30 e di un modulo idraulico diretto M2 DN25, con interposto un gruppo di scambio termico
S2 Exchange.
Variante 2: utilizzo di un modulo solare Solo 2 con stratificazione.

Utenza acqua calda sanitaria:
Modulo ACS ModvFresh 4 con circuito di ricircolo.

Distribuzione:
Collettore riscaldamento HV 70/125 DN25 per 6 moduli idraulici.

Utenze riscaldamento:
- Circuito a radiatori, media potenza, Δt 20 K:
gruppo miscelato CLIMA 3M DN25;
- Circuito a radiatori, bassa potenza, Δt 20 K:
gruppo miscelato M2 MIX3 DN25;
- Circuito sottopavimento, bassa potenza, Δt 8 K:
gruppo a punto fisso M2 FIX3 DN25;
- Circuito sottopavimento, bassa potenza,
Δt 15 K: gruppo miscelato M2 MIX33 DN25;
- Circuito a radiatori, bassa potenza, Δt 20 K: gruppo miscelato con controllo elettronico per temperatura costante M2 MIX3 FIX DN25;
- Circuito di riscaldamento a parete, media potenza, Δt 8 K: utilizzo di un gruppo di scambio termico M2 Exchange con lo scopo di isolare idraulicamente il circuito in utenza (per preservare la pulizia nelle tubazioni). Modulo idraulico diretto M2 DN25 sul circuito primario e sul secondario un gruppo miscelato M2 MIX3 Energy G21 DN25 per la contabilizzazione dell'energia prodotta.


Fonte di calore:
Energia solare e geotermica.

Variante 1: impianto solare a circolazione forzata con l’utilizzo di un modulo solare S1 Solar 10 per il caricamento di un bollitore ACS.
Variante 2: impianto solare a circolazione naturale utilizzando pannelli solari con serbatoio ACS integrato.

Distribuzione:
Kit di connessione solare-caldaia Solar Kit 1 per la miscelazione dell’ACS in utenza.

Attenzione: le raffigurazioni sono puramente indicative e non hanno alcuna pretesa di completezza.
Realizzato da BluePine Technology